Uncategorized

Frittatine di troccoli

Quando mi trovo a Napoli rimango sempre stupita dalla sua bellezza e dalle sue tradizioni.
Una sera, aspettando il turno per entrare in pizzeria, davanti ad essa, avevi l’opportunità di spezzare la fame mangiando dei mignon di pastella fritta, dei medaglioni di pasta ripiena di prosciutto, piselli e carote, una prelibatezza napoletana in stile street food.

INGREDIENTI per 8 frittatine

  • 250 g di troccoli del Pastaio Maffei
  • 1 carota grande
  • 200 g di piselli
  • prosciutto cotto
  • provola affumicata
  • olio per friggere

Per la besciamella

  • 40 g di burro o 25 g di olio evo
  • 40 g di farina
  • 500 g di latte
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • pepe
  • noce moscata

Per la pastella

  • 250 g di farina
  • 200 g circa di acqua frizzante

PROCEDIMENTO

Preparate la besciamella

In un pentolino fate sciogliere il burro a fuoco medio basso, aggiungete la farina mescolando, unite il latte e continuando a mescolare portate ad ebollizione, salate, pepate e aggiungete la noce moscata. Togliete dal fuoco e coprite

Tagliate le carote a dadini piccoli, fateli cuocere insieme ai piselli in una padella con un po’ d’acqua fino a che saranno morbidi ma un po’ croccanti, un filo di olio e sale

Tagliate a pezzetti la provola e il prosciutto

Fate cuocere in abbondante acqua salata i troccoli, scolateli e conditeli con la besciamella, le carote, i piselli, il prosciutto e la provola

Mettete la pasta in una teglia e riponetela in frigo per un paio di ore

Trascorso il tempo, tirate fuori la pasta e, con un coppapasta, ricavate dei cerchi

Preparate la pastella mescolando farina e acqua e scaldate l’olio per friggere

Appena l’olio sarà bollente immergete ad uno ad uno i dischi di pasta nella pastella, fate cadere l’eccesso e poneteli nell’olio

Appena saranno ben dorati riponeteli su di un piatto con carta assorbente

Servite caldi

NOTE: per un miglior risultato preparate la pasta già condita e tagliata in dischi il giorno prima e fatela riposare nel freezer. Al momento di cuocerli, tirateli fuori circa 30 minuti prima, passateli nella pastella e poi nell’olio bollente.