ricette sane, leggere e gustose

Pizza

Non sarà mai come la vera pizza napoletana,  quella cotta nel forno a pietra ma, dopo varie ricerche e vari esperimenti, ho trovato l’equilibrio giusto per ottenere un ottima pizza fatta in casa, cotta nel forno tradizionale.

Alcuni trucchetti per ottenere un buona base sono:

  1. la lunga lievitazione, 12/16 ore
  2. la temperatura dell’acqua che deve essere all’incirca 24º
  3. il giusto rapporto tra farina e acqua
  4. l’alta temperatura del forno elettrico

INGREDIENTI per 2 pizze diametro 20 cm

  • 250 g di farina tipo 1
  • 160 g di acqua
  • 6 g di lievito fresco
  • 6 g di sale
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • 3 g di zucchero di canna

PROCEDIMENTO

Iniziate a mescolare la farina con una frusta in modo da incorporare aria

Sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungetelo alla farina e impastate per 5 minuti

Aggiungete il sale e impastate fino a quando il composto non risulti morbido e compatto

Fate riposare per 10 minuti sotto un canovaccio umido

Passato il tempo aggiungete l’olio e lo zucchero e impastate per altri 5 minuti

Fate lievitare, sempre con un canovaccio umido, per 2 ore

Raddoppiato l’impasto, lavorate nuovamente il composto delicatamente, formate nuovamente il panetto e poi dividetelo in due, formando 2 palline

Ponete i due panetti in un contenitore per alimenti e coprite col canovaccio, fate riposare per altre 10 ore

Passato le 10 ore cominciate nel portare alla massima temperatura il forno

Infarinate un piano da lavoro e stendete i due panetti spingendo l’aria dal centro verso l’esterno, con le dita.

Date la forma rotondeggiante alla vostra pizza e conditela a vostro piacimento, mi raccomando la mozzarella va aggiunta gli ultimi minuti di cottura, dopo averla asciugata e strizzata dal liquido

Fate cuocere nel forno alla massima potenza. Otto/dieci minuti dovrebbe essere il tempo giusto per la cottura

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *